In a Lonely Place (Davide Montecchi, 2017)

Un torture porn-cervello in cui implodono Freud e Shakespeare. Una stanza mentale in cui danzano immobili personalità proto-cronenbergiane, avvolte da sudari di velluto blu tessuti da un Dio/Demonio assente e daltonico. Personalità sospese in un limbo polveroso dalle atmosfere lynchiane, intrappolate dall’altra parte dello specchio, che nasconde una verità (filmica ed esistenziale) riscontrabile nell’immagine riflessa o nell’Immagine-riflesso, la quale si rivela come fugace – poiché pericolosa – Reale filtrato che mostra i loro inespressi e/o schizofrenici desideri di vita e di morte, d’amore e d’odio, in questo incubo in contro-luce o, forse, sogno in contro-buio.

Un’opera reiterativa sia nell’aspetto drammaturgico che nell’aspetto formale; una serie argentiana, quindi, di Immagini come in(d)izi che si ripetono, che ritornano, fino a diventare, a palesarsi come un’unica verità a due facce; come un’Immagine biforcuta, un’Immagine doppia; un’Immagine-riflesso che si sdoppia, manifestandosi da un punto di vista espressivo come una sorta di “Cattet & Forzani embrionale”.

In a Lonely Place frantuma il Reale per poi “rimpastarlo sotto-ipnosi”, attraverso un processo emersivo e rivelazionale. Un film, comunque, mai profondamente onirico e mai profondamente reale, quindi un’opera limbale, liminale, che gioca sulle (e con le) superfici. L’eco, l’ombra di un Cinema che tenta di sopravvivere o, meglio, di rivelarsi, di emergere.

IMG-20180507-WA0004

Tra l’altro, In a Lonely Place è un film degno di nota anche da un punto di vista tecnico, in cui sono presenti dei lenti e precisi movimenti di macchina che dilatano i tempi e la tensione filmici. Un esordio conturbante ed ipnotico. Un horror cerebrale e velenoso. Insomma, Davide Montecchi è un nome da tenere d’occhio.

IMG-20180507-WA0003.jpg

Manuel Piras

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: