Sam was here (Christophe Deroo, 2016)

L'attualismo dell'immagine futuribile Sam Was Here è un lungometraggio d'esordio davvero curioso ed imprecisabile. Un film-concetto sottilmente orwelliano [1984, nonché, nello specifico, il "Big Brother"], che sta ai bordi del genere horror, sospeso tra The Rambler e Duel, e avvolto da un'aura carpenteriana, Sam Was Here si rivela una sfuggente opera-limbo, incastrata in una stasi-stato... Continue Reading →

Honeymoon (Leigh Janiak, 2014)

Con Honeymoon si chiude un'ideale trilogia horror sulla coppia, che inizia con Twentynine Palms e prosegue con Antichrist. In tutte e tre le pellicole, la natura, raffigurata come luogo mentale, gioca un ruolo decisivo atto a liberare le voglie ataviche e primigenie dei protagonisti delle tre pellicole elencate poc'anzi: i personaggi, difatti, risultano svincolati da ogni... Continue Reading →

The Childhood of a Leader (Brady Corbet, 2015)

L'Infanzia di un Diabel   Come Il Nastro Bianco di Haneke, The Childhood of a Leader risulta essere un'opera altrettanto importante e corroborante da un punto di vista concettuale, ma meno incisiva e decisiva da un punto di vista storico; è un film che mostra il percorso (de)formativo di un bambino che cresce in un'austera "famiglia assente" -... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑